IPERCHERATOSI

Chiamato comunemente “callo”, si intende un ispessimento dello strato corneo, che può essere fisiologico, se dovuto all’incremento del carico in determinate zone o damicrotraumatismi ripetuti o alternati.Se si evidenzia un’area piuttosto ampia e circolare, ispessita e soprattutto di durezza maggiore rispetto alla cute normale, viene definito DURONE.
Diventa patologico quando vi è un ispessimento anomalo dello strato corneo dell’epidermide, molto doloroso. I calli si formano in corrispondenza di sporgenze ossee o aree di carico. Le troviamo maggiormente sotto le teste metatarsali, a livello dorsale delle dita,in zona interdigitale chiamate volgarmente “occhio di pernice” e addirittura sub o periungueali, sotto l’unghia o lungo i bordi.

 

 

VERRUCA

La verruca è un’infezione virale molto frequente favorita da cause come il contatto persona-persona, presenza di micro-fissurazioni, difese immunitarie basse e frequentazione di ambienti caldo-umidi. E’ spesso confondibile con l’ipercheratosi anche se l’eziologia ed il trattamento siano completamente differenti.

 

CALLOSITA' CALCANEARE

I talloni screpolati sono un disturbo della cute abbastanza comune. Le screpolature che si formano sul tallone sono vere e proprie crepe, che possono creare numerose fissurazioni, a causa di continui sollecitamenti. Quando si sottovaluta questa problematica si può andare incontro a veri e propri tagli nella cute, che possono diventare sanguinanti. Ci sono diverse cause che concorrono alla formazione di queste screpolature: il mancato utilizzo di creme idratanti, malattie della pelle come psoriasi, malattie metaboliche come il diabete. Ed infine cause biomeccaniche.

 

IPERIDROSI PLANTARE

È una malattia la cui caratterizzazione è costituita da un eccessiva sudorazione dei piedi. Le cause sono tuttora sconosciute. A livello plantare può portare il favorire di unamacerazione interdigitale, che può progredire in una micosi.

Il Dottor Marchesini Lorenzo, podologo, si occupa di tutti i disturbi inerenti al piede tra cui onicocriptosi(unghia incarnita), l ipercheratosi (calli, duroni), heloma interdigitale, (occhio di pernice), verruche, micosi delle unghie( fungo delle unghie), micosi della pelle(fungo della cute, tinea pedis), di traumatismi delle unghie  (unghie con ematoma subungueale, di solito nere) , unghie ispessite, unghie deformi, unghie a “uncino”.

Il  podologo Dottor Marchesini Lorenzo inoltre tratta il piede diabetico con metodi incruenti e innovativi, medica le ulcere diabetiche. Si occupa del piede reumatico, il piede dell’anziano.

Il Dottor Marchesini,fabbrica dipositivi su misura come plantari per piede piatto, piede cavo, fascite plantare, talloniti, sperone calcaneare, ecc. Costruisce ortesi in silicone  per, alluce valgo, separatori delle dita, protezione per  deformità come dita a martello e sporgenze ossee.

Il podologo  Dottor Lorenzo Marchesini, tratta e rieduca le unghie incarnite tramite l’ortonixia, al fine di prevenire futuri disturbi del piede.

Il dottor Marchesini lavora nelle provincia di Brescia, in Molinetto di Mazzano. E’ il podologo di riferimento presso l’Ortopedia Urania di Montichiari, l’ortopedia Signori di Salò e Desenzano , l’outlet delle Calzature e Benessere a Bedizzole, lo studio top a Mazzano e la Cooperativa La Rondine a Molinetto di Mazzano.

IL podologo Marchesini effettua anche servizio a domicilio per le persone impossibilitate a muoversi o allettate.

Stampa Stampa | Mappa del sito
Dott. Lorenzo Marchesini / Molinetto di Mazzano (BS) Partita I.V.A. 03680540980